BIO


BIOGRAFIA

Marco Pernici nel maggio del 2012, raggiunta la piena consapevolezza dei propri mezzi artistici e sopratutto del proprio stile teatrale, decide di creare e proporre i propri spettacoli, così, assieme ai soci Sergio Pernici e Irma Vergani fonda l'Associazione Culturale Lo Spaventapasseri e ne assume la direzione artistica.

Marco Pernici inizia gli studi artistici nel 2005, dopo aver visto per la prima volta un film di Buster Keaton. E' un colpo di fulmine, si innamora di quell'artista e di quell'arte: la comicità fisica, la potenza della gestualità, il fascino del silenzio.
Sette anni più tardi, sarà proprio il titolo di un cortometraggio di Keaton a suggerire a Marco Pernici il nome della propria compagnia (Lo Spaventapasseri - The Scarecrow - 1920)

Frequenta il biennio di espressione corporea, mimo e clown tenuto da Alessandro Larocca (socio storico di Quelli di Grock, ora I Fratelli Caproni) e contemporaneamente il triennio di recitazione, dopodiché approfondisce le tecniche teatrali con il triennio sul metodo Actor's Studio tenuto da Claudio Marconi e partecipando a seminari su Commedia dell'Arte alla scuola civica Paolo Grassi e sulla clownerie con maestri internazionali come Jango Edwards, Paolo Nani e Avner Eisenberg.

Durante gli ultimi anni di studi inizia a lavorare con una giovane compagnia milanese, Magamama Teatro, dove ha l'opportunità di provare sul campo non solo le sue capacità attorali, ma anche registiche e drammaturgiche. Scrive e dirige se stesso e gli altri attori della compagnia in due spettacoli per le scuole e in qualità di attore e musicista si esibisce in un recital su Fabrizio De Andrè.

Artisticamente Marco Pernici ha come punti di riferimento e di ispirazione - oltre al già citato Buster Keaton - tutti i grandi comici del cinema muto americano, Stan Laurel e Charlie Chaplin su tutti, che oltre a essere maestri della comicità slapstick hanno immortalato su pellicola un vastissimo materiale proveniente direttamente dagli spettacoli di vaudeville; mentre in ambito teatrale contemporaneo i silent clown Avner Eisenberg, Paolo Nani e gli storici mimi-clown milanesi Alessandro Larocca e Andrea Ruberti.

Nei suoi spettacoli Marco Pernici cerca di unire la comicità fisica di quest'ultimi con una drammaturgia contemporanea e un timing moderno, il tutto con una spruzzata di musica dal vivo.
Ingredienti che tengono incollati alle sedie i bambini più e meno piccoli, che sono il pubblico principale, data la specializzazione de Lo Spaventapasseri in spettacoli per l'infanzia.
Questo stile teatrale valorizza la potenza del gesto, del movimento e la gag fisica, che, con l'aggiunta di storie e personaggi accattivanti sono sempre leggibili e apprezzate in ogni tempo e luogo.



Curriculum Marco Pernici


Principali riferimenti artistici

Insegnanti teatrali:
Claudio Marconi
Andrea Ruberti
Avner Eisenberg

Artisti:
Buster Keaton
Stan Laurel & Oliver Hardy
Charlie Chaplin
Jacques Tati
Jerry Lewis
Mr. Bean (Rowan Atkinson)
Paolo Nani
Andra Ruberti
Avner Eisenberg
Giorgio Gaber
Totò (Antonio De Curtis)

Libri:
Il corpo poetico - Jacues Leqoc
Scrivere il comico - John Vorhaus
Gag, guida alla comicità slapstick - Angelo Moscariello

Spettacoli:
La lettera - Paolo Nani
Exceptions to gravity - Avner Eisenberg
Il viaggio di Giovannino - Andrea Ruberti
Schrapzucht - Tuig
Le guerre di Walter - Matteo Belli
Art of dying - Paolo Nani e Kristjan Ingimarsson
Far finta di essere sani - Giorgio Gaber

Film:
Our hospytality - Buster Keaton
The General - Buster Keaton
Sherlock Junior - Buster Keaton
Them tars hills - Laurel & Hardy
Perfect day - Laurel & Hardy
The music box - Laurel & Hardy
The pilgrim - Charlie Chaplin
The kid - Charlie Chaplin
La banda degli onesti - Totò
Così è la vita - Aldo, Giovanni e Giacomo
Ratataplan - Maurizio Nichetti
Guardie e ladri - Mario Monicelli
I soliti ignoti - Mario Monicelli
Il buono il brutto e il cattivo - Sergio Leone
L'era glaciale
Little miss Sunshine
Benny and Joon